Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Corsi interaziendali

Il credito alle imprese: l'analisi qualitativa prospettica

New
08/09 Novembre 2018 Durata: 2 giorni

La normativa e il contesto macroeconomico stanno profondamente cambiando l’approccio valutativo al credito.

Da un lato, l’avvio di IFRS9 sta spingendo le valutazioni degli  operatori del credito da un approccio storico e fondato su elementi di equilibrio patrimoniale ed economico a una logica ‘looking forward’ dove l’elemento fondamentale è quello finanziario. Dall’altro, i profondi cambiamenti in essere nel tessuto economico determinati dalla digitalizzazione dei processi e da nuovi approcci imprenditoriali per  mantenere un vantaggio competitivo nei settori maturi impongono una valutazione di natura qualitativa che vada al di là dei classici schemi utilizzati finora in banca.

Il corso trasferisce gli strumenti operativi utili a condurre la valutazione qualitativa del merito creditizio dell’impresa attraverso efficienti griglie valutative, partendo dalla comprensione dell’ambiente competitivo di riferimento dell’impresa per sviluppare una previsione ragionata della sue prospettive di evoluzione, economica e finanziaria.


Obiettivi

  • Comprendere il nuovo contesto  valutativo del credito alle imprese
  • Individuare le nuove leve valutative di natura qualitativa nei nuovi contesti economico/normativo
  • Identificare gli elementi di presidio ex ante, strumentali alla corretta valutazione

Destinatari

Responsabili e specialisti dell'area credito, analisti qualità credito, gestori imprese, responsabili di filiale


Programma didattico

Argomenti principali

  • L’importanza dell’analisi qualitativa
  • L’analisi competitiva esterna: l’analisi settoriale e il giudizio di attrattività
  • L’analisi competitiva interna: il posizionamento aziendale
  • L’organizzazione del processo previsionale
  • Disamina di casi pratici

Programma dettagliato

L’importanza dell’analisi qualitativa

  • La diagnosi del business risk: la struttura di riferimento per il collegamento tra i dati storici e le strategie aziendali
  • Il business plan aziendale come strumento di comunicazione economico-finanziaria

L’analisi competitiva esterna: l’analisi settoriale e il giudizio di attrattività

  • L’analisi competitiva esterna del settore dove l’azienda opera: la struttura
    •  i confini e la microstruttura
    • il life cycle assessment
  • L’analisi competitiva esterna del settore dove l’azienda opera: la condotta
    • le forze competitive esterne e interne al settore
    • i drivers della competizione
  • Il giudizio di attrattività e l’individuazione delle minacce e delle opportunità 

L’analisi competitiva interna: il posizionamento aziendale

  • Inquadramento concettuale dell’analisi di posizionamento competitivo dell’impresa e obiettivi conoscitivi per l’analista di credito
  • Il business risk letto attraverso le analisi di dipendenza dagli andamenti settoriali e dalle fonti del rischio
  • Il business risk letto attraverso l’approccio di analisi del posizionamento aziendale rispetto ai drivers competitivi
  • Il giudizio di attrattività competitiva dell’impresa dal punto di vista del finanziatore di credito

L’organizzazione del processo previsionale

  • La lettura e l’anticipazione dei trend aziendali di breve periodo attraverso l’interpretazione della dipendenza dell’impresa dagli andamenti settoriali e dalle fonti del rischio
  • L’individuazione dei value drivers finanziari per la previsione economico-finanziaria di medio periodo
  • Il business model aziendale e il suo posizionamento rispetto ai principali parametri economici: quantità, prezzi e costi unitari
  • Il raccordo tra la diagnosi competitiva (i driver operativi) e l’analisi economico-finanziaria looking forward (i drivers finanziari)

Disamina di casi pratici