Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Corsi interaziendali

Gestire e valorizzare l'ageing nelle organizzazioni bancarie

I cambiamenti organizzativi e dei processi di lavoro nel nostro settore hanno messo al centro delle strategie aziendali il sostegno e la valorizzazione delle persone, soprattutto in un contesto con prospettive di lavoro di lunga durata e di raccordo tra generazioni dotate ciascuna di competenze e sensibilità professionali peculiari. Il Corso vuole trasferire, dopo un inquadramento su temi gestionali, i modelli e gli strumenti di diagnosi e intervento organizzativo per impostare un progetto di valorizzazione dei generi, delle diverse età, delle differenze presenti in azienda. Il Corso segue un approccio interdisciplinare – che coniuga una visione gestionale/contrattuale con la più ampia prospettiva comportamentale e psicosociale.


Obiettivi

  • Fornire il quadro di base contrattuale-normativo entro cui inserire il tema dell’ageing, delle differenze intergenerazionali, dei c.d. over 55
  • Offrire un metodo efficace e pragmatico per la gestione delle persone over in relazione alle dinamiche del lavoro di settore
  • Dare un modello di lettura, interpretazione e categorizzazione del personale su cui intervenire
  • Capire come progettare e realizzare interventi differenziati sulla base delle caratteristiche della popolazione target e sugli obiettivi disegnati

Destinatari

Responsabili e specialisti della funzione HR coinvolti nelle attività di progettazione e attuazione di piani di sviluppo e sostegno.


Programma didattico

Giorno 1

  • Ageing: introduzione al quadro gestionale e contrattuale nel settore bancario e finanziario
  • Le differenze nel lavoro fra generazioni: Baby boomers, generazione X e generazione Y
  • Esercitazione: miti e stereotipi sui lavoratori over 55
  • Un approccio multi-metodo alla valorizzazione dei lavoratori over 50: premesse, linee guida, strumenti
  • La sfida dopo i 55, tra stagnazione e generatività, il modello del ciclo di vita di Erik Erikson e l’active ageing
  • l superamento dei blocchi nel processo di cambiamento/adattamento; strumenti per riconoscere sindrome da invecchiamento precoce e i virus della mente.

Giorno 2

  • La riduzione dei gap nelle soft e hard skills, reverse mentoring come strumento di fertilizzazione intergenerazionale
  • La valorizzazione delle risorse, metodi e buone pratiche, studio di casi
  • Come pianificare gli interventi: la segmentazione della popolazione nei quattro gruppi target, esercitazione

Giorno 3

  • Il coinvolgimento dei manager diretti, come trasferire al management la capacità di valorizzare le risorse over 
  • Elaborazione di piani d'azione e Project Work
  • Verifica finale del modulo formativo e chiusura del percorso